Antonio Bilotta

  • Posizione: Ricercatore
  • Settore: Scienza delle costruzioni
  • Ente: Università della Calabria
  • Residenza: Italia

Dopo la laurea in Ingegneria civile, indirizzo Strutture, nel 1999 ho conseguito il Dottorato di ricerca in Meccanica computazionale. Da allora mi occupo di modelli per l'analisi computazionale di strutture utilizzabili nel calcolo ingegneristico di costruzioni civili ed industriali. Nei progetti di ricerca a cui ho contribuito mi sono occupato di costruzioni aeronautiche, civili e di tipo storico.

In ambito didattico ho ricoperto svariati ruoli per corsi attinenti al settore scientifico disciplinare Scienza delle costruzioni. Fra questi: Meccanica computazionale delle strutture, Teoria delle strutture e Dinamica delle strutture per il corso di laurea magistrale in Ingengneria civile; Scienza delle costruzioni per i corsi di laurea triennali in Ingegneria chimica e Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali; Meccanica dei solidi, impegno didattico attualmente in corso, per la laurea triennale in Ingegneria alimentare.

Sempre in ambito didattico, attualmente il mio impegno riguarda la produzione di materiale didattico fruibile online, corredato da brevi audio-lezioni ed arricchito con spiegazioni ed applicazioni svolte mediante MATLAB. L'utilizzo di metodi didattici che in aula stimolino la fruizione attiva delle lezioni e l'apprendimento cooperativo costituisce un'altro fattore divenuto rilevante nel mio approccio all'insegnamento.

I miei interessi

Ricerca

Lo studio e l'elaborazione di modelli computazionali per l'analisi di strutture e materiali sono al centro della mia attività di ricerca: formulazione del modello, valutazione preliminare con libreria scientifica (matlab, maple, etc.), implentazione di codici prototipo in C++.

Didattica

L'insegnamento della Scienza delle costruzioni, nelle materie introduttive per i corsi di studio triennali e nelle materie specialistiche per i corsi magistrali, mi ha consentito di verificare l'efficacia delle metodologie didattiche direttamente con gli studenti. Da loro proviene lo stimolo a sperimentare nuovi approcci all'insegnamento della modellazione delle strutture.

parole chiave

Metodo agli Elementi Finiti

Modelli avanzati di trave

Problemi inversi

Elementi Finiti di tipo misto

Analisi elasto-plastica delle strutture

C++

Librerie scientifiche (gsl, matlab, maple, mathematica, gmsh, petsc, slepc)

Teoria delle strutture

Algebra tensoriale

Meccanica del continuo

Calcolo tensoriale

Didattica innovativa (flipped, cooperative learning)

Strumenti editoriali (latex, html, pretext)

carriera

  • Ricercatore a tempo indeterminato (ICAR/08 - Scienza delle costruzioni)

    Università della Calabria 2005-oggi

  • Titolare di assegno di ricerca

    Università della Calabria 2001-2005

    Strategie computazionali per l'analisi non lineare delle strutture, contratto n. 113.

  • Titolare di borsa post-dottorato

    Università della Calabria 1999-2001

Formazione e titoli

  • Professore di Prima fascia (Abilitazione scientifica nazionale)

    08/B2, ICAR/08 - Scienza delle costruzioni 2020-2029

  • Professore di Seconda fascia (Abilitazione scientifica nazionale)

    08/B2, ICAR/08 - Scienza delle costruzioni 2017-2023

  • Meccanica computazionale (Dottorato di ricerca)

    Università della Calabria 1999

    Con una tesi dal titolo Formulazione di elementi finiti ad alte prestazioni mediante un approccio assumed stress conseguo il dottorato di ricerca sotto la guida del Prof. Raffaele Casciaro. Nello stesso periodo concorro alla fondazione ed alle attività svolte dal gruppo di ricerca di Meccanica computazionale dell'Università della Calabria.

  • Ingegneria civile (Laurea)

    Università della Calabria 1995

    Con una tesi dal titolo Analisi computazionale di continui elasto-plastici in campo geotecnico conseguo la laurea, 110/110 con lode, sotto la guida del Prof. Raffaele Casciaro.

Esperienze recenti

  • Progetto di ricerca d'interesse nazionale

    Inizio 2019 Fine 2022 (Prin 2017, n. 2017J4EAYB)

    Multiscale innovative materials and structures (MIMS)

  • Progetto di ricerca d'interesse regionale

    Inizio 2015 Fine 2016 POR FESR, n. J85G09000350002

    Modelli matematici per la simulazione dei fenomeni di degrado strutturale in area archeologica. Il caso del parco archeologico di Porto Torres.

  • Progetto di ricerca d'interesse nazionale

    Inizio 2013 Fine 2016 (Prin 2010-11, n. 2010NRBMTP)

    Models and algorithms for non-linear analysis of structures and validation of performance-based design rules

Pubblicazioni recenti

Numerical size estimates of inclusions in Kirchhoff-Love elastic plates

International Journal of Solids and Structures, 168 (2019) 58-72

Bilotta A., Morassi A., Rosset E., Turco E., Vessella S.

A two-level computational approach for the elasto-plastic analysis of framed structures with composite cross-sections

Composite Structures, 209 (2019) 192-205

Bilotta A., Garcea G.

The use of quasi-isospectral operators for damage detection in rods

Meccanica, 53(1-2) (2018) 319-345

Bilotta A., Morassi A., Turco E.

Multiscale 3D mixed FEM analysis of historical masonry constructions

European Journal of Environmental and Civil Engineering, 21(7-8) (2017) 772-797

Tedesco F., Bilotta A., Turco E.

A composite mixed finite element model for the elasto-plastic analysis of 3D structural problems

Finite Elements in Analysis and Design, 113 (2016) 43-53

Bilotta A., Garcea G., Leonetti L.

Deformation modes of thin-walled members: A comparison between the method of Generalized Eigenvectors and Generalized Beam Theory

Thin-Walled Structures, 100 (2016) 192-212

Garcea G., Goncalves R., Bilotta A., Manta D., Bebiano R., Leonetti L., Magisano D., Camotim D.

Alcuni lavori

  • Libro cartaceo
  • A two level computational ...
  • Progetto MADAR
  • Progetto di Didattica Innovatica
  • Progetto "multiscale"
  • The use of quasi-isospectral ...
  • A composite mixed ...
  • Libro online per la didattica
  • Multiscale 3D mixed ...
  • Numerical size estimates ...
  • Deformation modes of thin-walled members ...
  • Progetto "prestazionale"

Introduzione alla Meccanica dei Solidi

Il testo fornisce un'introduzione alla Meccanica dei solidi che comprende sia le basi della Meccanica del continuo sia i primi rudimenti di Statica. Pensato per coprire in un corso semestrale tematiche tradizionalmente abbastanza distanti dal punto di vista del linguaggio utilizzato, gli argomenti trattati vengono presentati sulla base di un linguaggio il più possibile uniforme e privilegiando come supporto l'interfaccia web disponibile online che consente di variare le modalità di esposizione passando dal testo tradizionale a brevi video lezioni, animazioni o riferimenti ad altre risorse web.

Altro aspetto distintivo della presente introduzione è l'utilizzo di MATLAB come strumento di elaborazione simbolica e numerica. Ciò consente allo studente di concentrarsi solo sulla formulazione dei modelli e delle operazioni necessarie, apprendendo così anche l'utilizzo di uno strumento di calcolo automatico. Esperienza in cui il linguaggio computazionale assume il ruolo di paradigma di riferimento utilizzabile per lo studio della Meccanica dei solidi ma anche di altre discipline ingegneristiche.

Contattami

antonio.bilotta@unical.it

(+39) 0984 496910

DIMES - Università della Calabria
Via P. Bucci
Rende 87036 (CS) Italia

unical.it
dimes.unical.it
Questo sito